Saldi estivi 2018: cosa vale la pena acquistare!

Amati, odiati, attesi o snobbati: qualsiasi sia il vostro atteggiamento nei confronti dei SALDI, bisogna ammettere che possono essere un’ottima occasione per acquistare quei capi che talvolta a prezzo pieno non possiamo permetterci.

L’importante è non cedere all’acquisto compulsivo di capi o accessori che non si adattano al nostro stile, alla nostra forma del corpo, al nostro obiettivo di comunicazione o semplicemente al nostro stile di vita, nel qual caso la soddisfazione si tramuterà presto in pentimento.

La regola che vale sempre è: scegliamo solo articoli che ci valorizzano per forma, colore, stile e personalità!

Ma, quali sono i capi di tendenza sui quali può valere la pena investire durante questi saldi estivi?

Ho preparato per voi una lista di possibili acquisti,  capi in linea con le tendenze di quest’anno: ricordiamoci che la donna 2018 è libera e indipendente, vuole esprimersi con stile, senza paura di mostrare la propria femminilità. Allo stesso tempo, non rinuncia al proprio lato romantico e pratico. Inoltre, sono capi che nella maggior parte dei casi, per ciò che abbiamo visto proposto in passerella dalle grandi maison, andranno benissimo anche per le prossime stagioni, se abbinati in modo opportuno.

Ecco allora cosa potreste comprare:

Capi in tweed rivisitato

Con o senza frange, d’ispirazione  Chanel o Chanel vero e proprio

Capi in tulle

ispirandosi alla collezione estiva di Maria Grazia Chiuri di Dior , a sua volta ispirata alle opere di Nikki de Saint Phalle:

Capi di ispirazione manga e cartoni animati

Come  quelli che abbiamo visti durante la sfilata estiva di Prada

Capi a quadri, dallo scozzese al vichy

Tendenza che ci ha sorpreso per l’estate e che si ripropone per l’autunno/inverno

Capi di ispirazione etnica in jacquard

Li abbiamo già visti per la primavera estate , ma saranno un trend anche in autunno, da approfittarne assolutamente

E voi cosa avete intenzione di acquistare durante i saldi?

 

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento