Guardaroba autunno/inverno: i capi base per l’uomo

L’avevo promessa ed eccola qui: la lista dei capi base per il guardaroba maschile autunno/inverno!
Devo ammetterlo: voi maschi siete tendenzialmente meglio organizzati di noi in materia di guardaroba e sicuramente più decisi quando si tratta di fare una scelta di abbigliamento al mattino.
Soprattutto nei giorni di  lavorativi.
Se è vero che nell’ambiente di lavoro si tende a lasciare poco spazio alla fantasia per quanto riguarda gli outfit maschili (dal formale abito in giacca e cravatta al meno formale jean+camicia/maglia), nel tempo libero è più facile cadere nell’incertezza o nella mortificazione della silhouette (eh si, anche i maschi talvolta penalizzano il loro fisico!).
Ho pensato dunque di stilare un lista dei capi “casual”, quelli da indossare il fine settimana o nelle giornate libere, per dare una linea guida di ciò che non dovrebbe mancare nell’armadio di un uomo. La lista esaustiva per i giorni feriali dipende dal contesto lavorativo di ciascuno, e non appare quindi in questo articolo.
Ricordo alcuni principi fondamentali della consulenza d’immagine che valgono anche per i capi che appaiono di seguito:
  • ogni capo (pantalone, camicia, maglia o giacca) va scelto in basse alla forma del corpo, la quale determina non solo il modello/taglio ma anche il tessuto ed il colore
  • ciò che si porta a ridosso del viso dovrebbe essere di un colore della propria palette (vedi analisi cromatica o colorimetria)
  • mettete questi capi base in un’area ben precisa dell’armadio di modo che siano a portata di man e facilmente accessibili, 
  • tenete invece i capi più fantasiosi e modaioli (che non sono in questa lista) in un’altra area del guardaroba; vi sarà così più facile creare gli abbinamenti, soprattutto quando siete di corsa;-)
  • stile, colori, forme, modelli e marche che appaiono nell’immagine seguente sono da considerarsi a titolo esemplificativo ed illustrativo
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento